Implantologia senza osso | Implantologia Zigomatica | Impianti Dentali Zigomatici

Soluzioni fisse mascellare atrofico

impiantizigomatici

Le soluzioni di implantologia dentale fissa, che possiamo mettere in campo noi presso la nostra sede, risultano ad oggi nel panorama implantare, sia Italiano, che all’estero estremamente all’avanguardia, alcuni esempi di riabilitazione fissa, di casi clinici con mascellari atrofici, nella parte posteriore.

Eseguita la visita sul paziente, la panoramica o tac presenta una grave atrofia mascellare, nelle zone posteriori bilaterali, generalmente in questi casi, per offrire al paziente l’opportunità di inserimento impianti, bisognerebbe intraprendere la strada degli interventi di doppio grande rialzo del seno mascellare.

PRESSO LE NOSTRE SEDI, LI EVITIAMO, SIA GLI INNESTI DI OSSO AUTOLOGO, CHE I GRANDI RIALZI DEL SENO implantologia poco ossoMASCELLARE, CON LA NOSTRA TECNICA DAL NOME CERCHIAGGIO O DOPPIO CERCHIAGGIO DEL SENO MASCELLARE.

In cosa consiste questa tecnica?

La nostra tecnica, ci permette di giungere al risultato, evitando i seni mascellari senza osso, baipassandoli, con un doppio cerchiaggio di seno mascellare, praticamente vengono saltate le zone senza osso, le accerchiamo, con gli impianti Pterigoidei, che vengono inseriti uno per lato, nelle zone finali del mascellare, dove una volta vi era situato “Approssimativamente” il dente del implantologia poco ossogiudizio, questa zona si interseca con l’osso Palatino/Pterigoideo, staccato dall’osso alveolare mascellare detto anche osso basale, tipologia di osso molto duro, laminare corticale, osso che non si consuma, essendo un dei tre pilastri di resistenza del cranio, assieme all’osso zigomatico, canino.

Una volta inseriti gli impianti Pterigoidei in queste zone, viene poi inserito nella zona frontale detta Premaxilla da canino a canino, due impianti trasversali nasali, nell’osso corticale della spina nasale, con altri impianti in zone strategiche decise dal clinico una volta aperta la zona da trattare.

Con questa tecnica, il paziente risolve definitivamente la propria grave atrofia mascellare, evita i grandi rialzi del seno mascellare e torna a sorridere con denti fissi.

Sotto puoi visionare un esempio di panoramica, dove viene inserito l’impianto speciale detto Pterigoideo, come risolve strategicamente la grave atrofia mascellare posteriore, accerchiando la zona atrofica con un’impianto pterigoidei ad una estremita posteriore e altri impianti trasversali, al lato opposto del mascellare frontale.

Sotto puoi visionare un caso clinico completo, dove il paziente si sarebbe dovuto sottoporre a due grandi rialzi del seno mascellare, perchè presentava una grave atrofia nel mascellare superiore nella zona posteriore bilaterale.

Da noi evitata con l’inserimento di 2 Impainti Pterigoidei, 1 per ogni lato posteriore del mascellare, nell’osso Palatino/Pterigoidei osso che non si consuma, frontalmente 2 impianti nasali e 3 trasversali o obliqui.

Le nostre protesi dentali, anche per questa tipologia di pazienti, con gravi e gravissime atrofie, risultano estremamente di ottima fattura dall’aspetto estetico naturale, realizzate a mano e su misura del pazinte.

Sino ad oggi ogni paziente riabilitato è risultato estremamente soddisfatto, sia del lavoro funzionale ottenuto, che quello estetico.

Sotto alcune delle nostre protesi dentali, provvisorie e definitive, su pazienti atrofici, con impianti Pterigoidei posteriori, questa soluzione, oltre che un maggior confort, offrono l’opportunità di ottenere sulla protesi 14 elementi dentali, a tutto vantaggio di una migliore masticazione unita ad un eccellente confort ed un ottima estetica dentale.

Chiama
whatsapp